Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce

Crostatine

    • Porzioni
    • per 15 crostatine circa
    • Costo
    • Basso
    • Difficoltà
    • Alta

Queste crostatine alla nutella e alla marmellata son venute fuori per puro caso! Ieri ho avuto una giornata a dir poco intensa e tornando a casa avevo voglia di rilassarmi un po’ preparando una torta. La torta che avevo scelto era una crostata con mele e marmellata di albicocche proposta l’altro giorno da Maurizio Santin e così ho fatto.

Con la frolla che avanzava ho deciso di fare le famose crostatine… ma quante ne abbiamo mangiate di crostate da piccoli???? Le mie preferite erano quelle alla nutella!

Il risultato è stato eccellente (niente a che vedere con quelle che famose!!!) anche perché la ricetta della frolla che ho usato è quella di una frolla particolarmente friabile, proprio frollosa!!!


Come preparare le crostatine

Preparate la pasta frolla seguendo il metodo tradizionale ma utilizzando gli ingredienti sopra elencati.

Una volta pronta mettetela in frigo per almeno mezz’ora avvolta con della pellicola trasparente.

Trascorso questo tempo, prendete la frolla e lavoratela nuovamente con le mani.

Prendete un quadrato di carta forno, cospargetelo con un pochino di farina e stendetevi la pasta frolla con l’aiuto di un mattarello.

stendere-pasta-frolla

Realizzate una sfoglia sottile ma non troppo (lo spessore deve essere quello che vedete nella foto finale).

Dividete la sfoglia in pezzi più piccoli e foderatevi le formine precedentemente imburrate ed infarinate.

foderare-formine

Esercitate una leggera pressione sui bordi e togliete la pasta frolla in eccesso.

Versate 1 cucchiaio di nutella o di marmellata all’interno dei cestini (non esagerate altrimenti fuoriuscirà in cottura, il ripieno deve arrivare a 2/3 della crostatina) e ricopriteli con delle striscioline di pasta frolla.

riempire-crostatine

fare-striscioline-pasta-frolla

ricoprire-crostatine

ricoprire-crostatine-2

Lo spessore delle striscioline deve essere più sottile rispetto a quello del fondo.

Infornate a 180 C per 20 minuti circa.

Le vostre crostatine saranno pronte non appena diventeranno dorate in superficie.

Sfornate e lasciate intiepidire.

sfornare

Con la lama appuntita di un coltello fate leva delicatamente tra la crostatina e lo stampo, dopodiché capovolgetele e, se tutto va bene, la crostatina uscirà dallo stampo! 😉

crostatina-alla-nutella

Ti è piaciuta la ricetta? Condividila…



Ricette Correlate

  • Tempo di Cottura : 30 Min
crostata di mele facile

Crostata di mele

Questa crostata di mele consiste in un guscio di morbida fr...

  • Porzioni : teglia 22 cm diametro
  • Tempo di Cottura : 30 Min
crostata di albicocche

Crostata di albicocche

Questa crostata di albicocche l’ho preparata la settim...

  • Porzioni : per una tortiera di 22 cm di diametro
  • Tempo di Cottura : 30 Min
crostata alla nutella

Crostata alla nutella

La crostata alla nutella l’’ho preparata un paio di g...

  • Porzioni : Ingredienti per 16 biscotti circa:
  • Tempo di Cottura : 15 Min
biscotti con ripieno di marmellata

Biscotti con ripieno di marmellata

La ricetta di questi biscotti di pasta frolla con ripieno di...

  • Porzioni : per una tortiera di 30 cm di diametro
  • Tempo di Cottura : 20 Min
crostata con marmellata e fragole fresche

Crostata con marmellata di fragole e fragole

La ricetta della crostata di marmellata di fragole e fragole...

Crostata con marmellata

La ricetta della crostata con marmellata è veramente facili...

6 Risposte a Crostatine

  1. Lara 10 febbraio 2012 alle 09:07 #

    Salve Maria, le ho risposto anche nel mio blog ma non riesco a trovare come inviarle una mail di persona quindi le lasci anche quì le mie scuse. Mi scuso se non ho citato tutte le fonti ma questa torta l’ho fatta in una fase iniziale del mio blog, dove non avevo ancora le conoscenze tecniche per fare molte cose. Ripeto, come già detto anche all’altro commentatore, che la ricetta non è presa totalmente dal suo blog, avevo salvato diverse ricette che poi ho comparato e devo dire che quando ne ho trovate due tre di uguali ho deciso di riproporre quella versione. Forse la martorana era però tutta sua, se non mi ricordo male, e ho specificato perchè l’ho scelta. Avevo salvato le ricette ma non i siti da cui le ho tratte,(ribadisco la mia ignoranza rispetto a molte cose nel periodo e mi riscuso) ma essendo un classico della pasticceria non credevo di offendere nessuno. Provvederò subito a inserire il suo sito come riferimento e spero non se ne abbia a male, in fin dei conti usare le ricette trovate in altri blog è un omaggio alle loro creatrici, si ripropongono solo cose che piacciono no?
    Saluti e grazie.

  2. marci 10 febbraio 2012 alle 10:57 #

    HELP
    confrontando gli ingredienti della ricetta della pasta frolla e quelli della pasta frolla per crostatine ho notato che ci sono delle dosi diverse di burro (150 g. contro 250 g.), nella farina, nelle uova e nello zucchero….
    optando per le crostatine devo usare le quantità indicate nel corrispondente riquadro MA con la procedura indicata nella pasta frolla?
    non so se sono stata chiara….
    bacione
    marci

  3. marci 10 febbraio 2012 alle 11:12 #

    queste crostatine non me le perdo… sembrano meravigliose!
    Bravissima! 🙂

  4. maria 10 febbraio 2012 alle 12:25 #

    Ciao Marci, scusa, forse non sono stata abbastanza chiara. Le crostatine le ho fatte con gli ingredienti che vedi nel riquadro delle crostatine ma seguendo il procedimento classico della ricetta della pasta frolla.
    In ogni caso, possono essere utilizzate entrambe le ricette soltanto che quest’ultima è più friabile! 🙂
    P.S.: sai che sto organizzando dei corsi di cucina… uno sarà proprio sulla pasta frolla! 😉

  5. maria 10 febbraio 2012 alle 12:30 #

    Buongiorno Lara e grazie per aver risposto. Il mio risentimento non è dovuto al fatto che lei abbia utilizzato la ricetta (di questo sono onorata) ma il fatto che non abbia detto che l’aveva presa dal mio sito comprese le 2 foto del procedimento. Sa’, per realizzare la fraisier ci ho impiegato 15 giorni, fallendo ben 3 volte, come avrà potuto leggere sul mio blog… e, a questa ricetta, ci sono arrivata tramite le mie conoscenze del francese che mi hanno portata a spulciare nei siti in lingua.
    In ogni caso, la ringrazio nuovamente per la gentilezza con la quale mi ha risposto e per aver deciso di inserire la fonte.
    Grazie mille ed in bocca al lupo per il suo blog!
    Maria

  6. sabby 4 marzo 2012 alle 15:58 #

    ciao,
    per caso sono passata dal tuo blog su wordpress e ho visto il link di questo tuo profumatissimo sito!

Lascia un commento