Come pulire i funghi porcini

I funghi porcini sono dei funghi molto apprezzati per il loro gusto intenso e la loro versatilità in cucina. I funghi porcini, infatti, sono ottimi in un sacco di modi, dall’insalata di porcini crudi, alla pasta con i funghi porcini, al forno con le patate, nelle zuppe insomma, c’è veramente da sbizzarrirsi!

Come pulire i funghi porcini

come pulire e tagliare i funghi porcini

Ma… come si puliscono i funghi porcini? L’errore da non commettere è quello di lavare i funghi porcini! Il secondo errore è quello di buttare i funghi porcini se vedete dei vermi oppure se li trovate un po’ mangiucchiati… è assolutamente normale! 😀

Quindi, la prima cosa da fare per pulire i funghi porcini è eliminare la parte terrosa che si trova alla fine del gambo (i miei erano già stati ripuliti dalla terra) e raschiare leggermente il gambo per eliminare le impurità sulla superficie.

eliminare parte terrosa sul gambo

Staccate la cappella dal gambo e, con la punta del coltello, raschiate leggermente la parte interna della cappella. Se è già pulita, saltate quest’operazione.

Prendete un piccolo strofinaccio oppure un tovagliolo e pulite il gambo e la cappella dalla terra strofinando leggermente.

pulire porcino con uno strofinaccio

I vostri funghi porcini sono puliti e non vi resta che tagliarli prima di procedere con la ricetta che avete scelto.

In genere, il gambo dei porcini, meno pregiato ma altrettanto saporito, viene tagliato a pezzetti piccoli piccoli e viene usato per il fondo di cottura.

tagliare il gambo dei porcini

Per quanto riguarda la cappella del porcino, viene tagliata a fette spesse mezzo centimetro.

tagliare cappella fungo porcino

Adesso che sapete come pulire e tagliare i funghi porcini, potete darvi alle Ricette con Funghi Porcini 😀

Condividi:





Categorie: ,

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *