La Dieta del Cervello

Mi sono imbattuta in questo libro per caso. Quando entro in libreria adoro far vagare lo sguardo fino a quando non viene catturato da un Titolo. Qualche settimana fa’ è toccato a questo. Ad attirare la mia curiosità è stato l’accostamento tra “psichiatria” e “alimentazione“. Sono appassionata di entrambe le materie ma, sinceramente, non mi ero mai soffermata a pensare se quello che mangiamo possa influenzare i nostri stati emotivi. Ero così curiosa che avrei iniziato a leggerlo in libreria!

La Dieta del Cervello, dott.ssa Uma Naidoo.

Come la maggior parte di noi, vengo da un anno complicato. L’epidemia da Covid ci ha costretti in casa, ogni relazione sociale è stata drasticamente limitata e l’unica cosa che ci ha dato piacere è stato il Cibo. Abbiamo panificato ed impastato pizze come non mai. E siamo ingrassati. Chi più, chi meno, ci portiamo addosso i segni di quest’anno complicato. Da un paio di mesi, inoltre, iniziavo a sentirmi giù di morale, depressa. Leggere la seconda di copertina di questo libro mi ha fatto chiedere per la prima volta in vita mia: “E se fosse quello mangio a farmi sentire stanca, apatica e di malumore?

la dieta del cervello

Aquista il libro su Amazon –> https://amzn.to/3uXXddD

Leggendo il libro ho scoperto che esiste una relazione tra Intestino e Cervello e che il nostro microbiota intestinale influisce sulla nostra salute mentale.  Vi sembrerà strano ma mangiare alcuni cibi può farci sentire più felici! E così ho iniziato a seguire qualche piccolo Consiglio della dott.ssa Naidoo, ho realizzato alcune delle sue Ricette, ho iniziato ad usare più Spezie del solito e, nell’arco di un paio di settimane ho iniziato a risalire la china!

Perché ve lo CONSIGLIO:

  • il libro è di buona qualità, copertina rigida e il carattere grande (per me che sono ipermetrope, è un problema quando il carattere è troppo piccolo!)
  • gli argomenti sono trattati in maniera semplice e chiara, veramente alla portata di tutti
  • i capitoli sono suddivisi in base delle patologie con relative cause e soluzioni alimentari
  • mi è piaciuto molto il capitolo 11 in cui la dott.ssa fornisce Consigli su come organizzare una Dispensa per mangiare bene: si parla di Ingredienti ma anche di attrezzi fa cucina che facilitano la preparazione dei pasti
  • le ricette. L’ultima parte del libro è costituita da Menu specifici per ogni patologia con relative ricette. Una delle prime che ho sperimentato è stata Riso di cavolfiore alla curcuma (Menù per la memoria) e mi è piaciuta da matti!

Condividi:





Categorie:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *