Vignarola romana

    • Preparaz.
    • Minuti
    • Cottura
    • Minuti
    • Porzioni
    • 4
    • Costo
    • Basso
    • Difficoltà
    • Bassa

La vignarola romana è un contorno primaverile a base di carciofi, fave, piselli e lattuga romana che viene preparata durante i mesi di aprile e maggio.

E’ un piatto molto simile alla frittella siciliana ma ne differisce per alcuni elementi. Gli ingredienti sono per lo più gli stessi a parte la lattuga.

Quanto al resto, la ricetta originale della vignarola romana prevede l’aggiunta del guanciale nel soffritto (io non l’ho messo realizzando una versione vegetariana).

La frittella siciliana, invece, viene aromatizzata con aceto e zucchero alla fine.

Insomma, 2 contorni simili ma diversi per godere appieno di questi ortaggi e legumi di stagione dai colori bellissimi.

Un altro piatto romano che potrebbe interessarti è Fave e guanciale

 


Ecco come preparare la vignarola romana, un contorno semplice e genuino per accompagnare i vostri secondi piatti

Come fare la vignarola romana

Pulite le fave togliendole dal baccello e togliendo con il coltecco la parte del cappelletto.

Sbucciate i piselli.

Pulite i carciofi eliminando la punta e le foglie esterne più dure.

Poi, tagliateli in 2, eliminate la barba all’interno e tagliateli di nuovo in 2 parti.

NOTA: la ricetta originale viene preparata con i carciofi romaneschi ma io ho usato quelli spiinosi che avevo 😉

Prendete una padella dal fondo largo e versatevi un giro abbondante di olio d’oliva.

Aggiungete 2 cipollotti o scalogni e lasciate soffriggere.

Se volete aggiungere il guanciale, fatelo adesso.

Quando il soffritto sarà appassito, aggiungete i carciofi e mescolate.

preparare ingredienti e soffritto

Se le fave sono grandi come le mie, aggiungetele adesso.

Se sono piccole e tenere, aggiungetele insieme ai piselli.

Aggiungete 1 tazza di acqua calda. Salate e coprite con un coperchio.

aggiungere fave

NOTA: nella ricetta originale della vignarola, si prepara un brodo con i baccelli delle fave e dei piselli e poi si usa quello per cuocerla.

Quando carciofi e fave saranno a metà cottura, aggiungete i piselli.

aggiungere piselli

Quando tutti gli ingredienti saranno cotti, aggiungete la lattuga tagliata a pezzetti e un ciuffo di menta fresca.

Mescolate e fate appassire la lattuga.

Aggiustate di sale e pepe.

aggiungere lattuga e menta

Se lo ritenete opportuno, aggiungete ancora un filo d’olio d’oliva.

La vostra vignarola romana è pronta e i romani la servono con delle scaglie di pecorino.

vignarola romana

Può essere mangiata calda ma anche fredda non è niente male!

vignarola romana

Ti è piaciuta la ricetta? Condividila…



Ricette Correlate

  • Porzioni : 2
  • Tempo di Cottura : 30 Min
pasta con fave piselli e zucchine

Pasta con fave piselli e zucchine

La pasta con fave piselli e zucchine è una pasta tutta in v...

  • Porzioni : 2
  • Tempo di Cottura : 20 Min
carciofi alla romana

Carciofi alla romana

I carciofi alla romana sono un tipico piatto laziale, dei ca...

  • Porzioni : 2
  • Tempo di Cottura : 15 Min
pasta con fave e pancetta

Pasta con fave e pancetta

Oggi vi propongo la pasta con fave e pancetta, un primo piat...

  • Porzioni : 2
  • Tempo di Cottura : 15 Min

Zuppa di fave carciofi e piselli

Questa zuppa di fave carciofi e piselli l’ho preparata p...

Minestra di carciofi patate e piselli

Oggi mi sembra proprio la giornata giusta per postarvi quest...

Frittella siciliana

La frittella siciliana è una ricetta siciliana a base di f...

Nessun commento.

Lascia un commento