Olive in salamoia

Le olive in salamoia (verdi o nere) sono la tipica ricetta della nonna; olive appena Raccolte tenute in acqua per un po’ di giorni e poi Conservate in barattoli di vetro con Acqua e Sale (la Salamoia, per l’appunto!). Una ricetta tipica delle regioni produttrici di olive come Sicilia, Puglia, Calabria e Liguria. In salamoia è possibile conservare sia le olive Verdi che quelle Nere. Possono essere conservate Intere, Schiacciate (alla siciliana) o semplicemente Incise.

olive in salamoia

Oggi vedremo insieme come fare le Olive verdi schiacciate alla siciliana ma anche come fare le Olive in salamoia intere. Nel primo caso, potrete consumare le olive già dopo 15 giorni. Nel secondo caso dovrete aspettare un pochino di più! Le olive in salamoia sono ottime al Naturale (scolate dal liquido di conservazione) oppure Condite (con olio d’oliva, sedano, carote e peperoncino). Seguite la ricetta passo passo e anche voi potrete gustare queste deliziose olive!

Guarda anche come fare le Olive nere sotto sale

Procedimento

Come fare le olive in salamoia

Intere, schiacciate o incise?

Le olive possono essere messe in salamoia Intere, schiacciate o incise. Quelle schiacciate possono essere consumate già dopo 7 giorni, quelle incise 15 giorni dopo, quelle intere qualche tempo dopo (in compenso hanno tempi di Conservazione più lunghi).

Se volete schiacciarle, potete usare un batticarne (attenzione a non schiacciare il nocciolo).

olive verdi schiacciate

Per l’incisione potete usare un semplice coltello.

incidere olive

Messa in acqua

Le olive (intere, incise o schiacciate) vanno messe in un recipiente e ricoperte d’acqua fredda. Aggiungete 1 cucchiaio di sale (per non farle diventare nere) e copritele. Cambiate l’acqua ogni giorno (anche 2 volte al giorno, aggiungendo sempre 1 cucchiaio di sale). Questa operazione serve ad eliminare l’amaro dalle olive.

Per le olive schiacciate va’ fatto per 3 giorni, per quelle incise per 6 giorni, per quelle intere per 10 giorni.

Come fare la salamoia

In un pentolino versate 1 litro di acqua e 100 gr di sale. Mettete il pentolino sul fuoco e fate sciogliere il sale. Lasciate raffreddare completamente.

Scolate le olive e mettetele all’interno di grandi barattoli. Ricoprite con la salamoia. A piacere aggiungete semi di finocchio, origano e aglio. Chiudete e lasciate riposare.

Quelle schiacciate potranno essere gustate già dopo 1 settimana!

olive in salamoia

Condividi la ricetta:





Categorie: , , , , , ,

Ricette Correlate:


Commenti

15 risposte a “Olive in salamoia”

  1. Avatar giorgia

    io ho le olive un po’ mosce ,,,,provo a farle o rinuncio???

  2. Ciao Giorgia, io ti consiglio di rinunciare… diventerebbero troppo molli…

  3. Avatar lillo campanella
    lillo campanella

    queste olive in salamonia tante volte non riescono non so il perche comunque sono i migliori che possono esistere solamente amme piaciono in un modi differente sciacciati sotto acqua e sale 40 litri di acqua 2 kili di sale campiare lacqua ogni settimana per un mese e dopo si possano manciare………….

  4. ciao,
    se le lascio intere (senza inciderle o schiacciarle per intenderci), dopo quanto tempo posso consumarle?
    *grazie1000* per la risposta
    mary

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Ciao Mary, io non le ho mai lasciate intere ma credo che tendano a restare amare all’interno a lungo perché la salamoia ha difficoltà a penetrare all’interno. Io le ho proprio in salamoia in questo momento 😉 e, secondo me, inciderle è la soluzione migliore 😀

  5. Avatar Maria Luisa rossi
    Maria Luisa rossi

    Le olive grandi e carnose si possono conservare così tagliate¿?

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      se sono quelle verdi sì

  6. E proprio una bellina ricetta grazie e se conoscete altri modi per addolcire velocemente e senza prodotti chimici ci farà piacere sperimentale , io tempo fa le ho addolcire con la cenere del camino

  7. Io ho un dubbio, ma le olive verdi sono quelle nere non ancora mature o sono due tipi diversi.? Il mio ha olive grosse che diventano viola scuro e morbide. Quando è meglio raccoglierle?

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Ciao Miriam, le olive sono verdi all’inizio e poi, man mano che maturano, diventano violacee e poi nere. Decidi tu quando raccoglierle in base a come ti piace mangiarle 😉

  8. 5 stars
    Ho fatto la ricetta la settimana scorsa, complimenti sono venute buonissime…ho fatto dei barattoli medio piccoli per un consumo più mirato,grazie Maria.

  9. volendo fare le olive in salamoia, le ho lavate e lasciate quotidianamente in acqua che cambio tutti i giorni, solo che leggo adesso, avrei dovuto aggiungere del sale a ogni cambio d’acqua, il procedimento è da considerare fallito o sono in tempo a rimediare cominciando ora dopo 4-5 giorni ad aggiungere sale? grazie x info!

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Ciao, non mi è mai successo quindi non ne ho fatto esperienza diretta però ti direi di continuare per vedere cosa succede…

  10. alcune olive galleggiano e/o presentano tracce di verminazione, sono tutte da scartare o si può sorvolare? mi pare di averne notate anche nelle confezioni industriali. grazie.

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Togli quelle che non ti piacciono e continua per vedere che succede, ormai finisci l’esperimento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota la ricetta