Differenza tra marmellata e confettura

Mi capita molto spesso di sentir utilizzare i termini marmellata e confettura come fossero sinonimi… eppure non è così! Marmellata e confettura non sono la stessa cosa e vi è anche una legge a tal proposito che elenca le caratteristiche delle une e delle altre.

Che differenza c’è tra marmellata e confettura?

La direttiva europea n. 79/693 del 1979 sostiene infatti che è possibile definire marmellata soltanto quei prodotti a base di zucchero e succo di agrumi quali: limoni, arance, mandarini, pompelmo, cedro e bergamotto in cui la percentuale di frutta sia almeno del 20 %

Per quanto riguarda la confettura, invece, è quel prodotto a base di zucchero e polpa di frutta diversa dagli agrumi. La percentuale di polpa di frutta deve essere di almeno il 35%. Le confetture come fragole, albicocche, pesche, che hanno una percentuale di frutta superiore al 45% possono essere definite confetture extra di frutta.

Fatto questo breve e semplice distinguo tra marmellata e confettura, vi consiglio di provare a realizzarne qualcuna a casa vostra. Posso assicuravi che quando comincerete non smetterete più perché è facile e il risultato finale è veramente strepitoso. Se siete interessati, visitate la sezione marmellate e confetture  troverete tante idee a cui ispirarvi!

A tal proposito, vi consiglio di imparare a sterilizzare i barattoli in maniera tale da poter conservare bene e a lungo le vostre marmellate e confetture! Io lo faccio in forno, è facile e veloce! 😀

Condividi:





Categorie: ,

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *