Cannoli siciliani

I cannoli siciliani sono uno dei fiori all'occhiello della pasticceria siciliana; cialde croccanti ricoperte di bolle farcite con crema di ricotta e decorate con ciliegie e arance candite. Il nome "cannolo" viene dalle canne di fiume in cui venivano avvolte le cialde per essere fritte, oggi sostituite da quelle in acciaio. Insieme alla cassata siciliana, i cannoli sono tra i dolci siciliani più conosciuti e apprezzati in Italia e nel mondo. Da siciliana doc, oggi vi mostrerò come preparare il vero cannolo siciliano con la ricetta originale!

I cannoli siciliani sono uno dei fiori all’occhiello della pasticceria siciliana; cialde croccanti ricoperte di bolle farcite con crema di ricotta e decorate con ciliegie e arance candite. Il nome “cannolo” viene dalle canne di fiume in cui venivano avvolte le cialde per essere fritte, oggi sostituite da quelle in acciaio. Insieme alla cassata siciliana, i cannoli sono tra i dolci siciliani più conosciuti e apprezzati in Italia e nel mondo. Da siciliana doc, oggi vi mostrerò come preparare il vero cannolo siciliano con la ricetta originale!

cannoli siciliani

Trovare la ricetta originale non è stata un’impresa semplice. Le origini del cannolo sembrano essere antichissime. Sembra addirittura che il primo a farne menzione sia stato Cicerone nel 75 a.C. Negli anni ho provate diverse ricette ma nessuna mi aveva soddisfatto pienamente. E poi, l’altro giorno, ho trovato la ricetta della scorza dei cannoli in un vecchio libro di pasticceria tradizionale e questa volta il risultato è davvero perfetto! Vi basterà seguire questa semplice ricetta con i piccoli trucchi che vi dirò per preparare dei cannoli da sballo! Potrebbero anche piacerti:
Procedimento

Come fare i cannoli siciliani

Per quanto riguarda la crema di ricotta vi rimando alla ricetta così qui ci concentreremo sulla scorza dei cannoli. 

Nella ciotola della planetaria mettete la farina setacciata e lo strutto. Lavorate con il gancio K fino a quando lo strutto non si sarà sbriciolato completamente. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e continuate a lavorare fino a quando non avrete ottenuto un impasto a grosse briciole. Versate l’impasto sulla spianatoia e lavoratelo con le mani fino na quando diventa liscio. L’impasto deve risultare resistente non morbido perché altrimenti avrete difficoltà a stenderlo con la macchinetta. 

Avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e mettetelo in frigo per 30 minuti.

impasto per cannoli

Trascorso questo tempo, prendete l’impasto, tagliatelo a pozioni e passatelo nella macchinetta per la pasta. Dovrete seguire la stessa procedura che usate per sfogliare la pasta. Io sono arrivata a sfogliare fino al numero 5 perché mi piace che la scorza sia sottile ma se le preferite più spesse potete fermarvi al n.4. Quando avrete ottenuto delle sfoglie sottili, ritagliate dei cerchi grandi quanto le canne che avete.

stendere sfoglia con macchinetta

Con le dita allungate leggermente i cerchi dandogli una forma allungata. Avvolgete le sfoglie nelle canne e per sigillare i cannoli bagnate le parti a contatto con dell’uovo sbattuto.

allungare cerchi

Man mano che preparate i cannoli metteteli su un vassoio ricoperto di carta forno.

preparare tutti i cannoli

Quando li avrete preparati tutti potrete friggerli. Per friggere i cannoli avete bisogno di un tegame pieno d’olio perché i cannoli devono galleggiare. La temperatura deve essere di 180 gradi circa.

Vi consiglio di friggerne pochi per volta (2-3) così riuscirete a gestirli meglio perché si colorano in pochissimo tempo. Scolate i cannoli e metteteli sulla carta assorbente.

friggere cannoli

Lasciate intiepidire e poi fate scivolare le canne dalle scorze dei cannoli. Se aveste difficoltà provate a dare mezzo giro alle canne prima di sfilarle. Lasciate raffreddare.

Le scorze possono essere così conservate in un sacchetto per diversi giorni se, invece, le farcite, dovranno essere consumate entro 2 giorni. Al momento di servire, farcite le scorze dei cannoli con la crema di ricotta.

farcire cannoli con crema di ricotta

Decorate con mezza ciliegia candita ed un pezzetto di scorzetta d’arancia. Se volete, aggiungete anche della granella di pistacchi. In ultimo spolverate con lo zucchero a velo.

aggiungere canditi

I vostri cannoli siciliani sono pronti da servire. Tenete conto che un buon cannolo deve avere la cialda croccante motivo per cui, spesso, vengono farciti al momento. In ogni caso, una volta farciti si conservano bene in frigo per 2 giorni circa. La cialda diventa meno croccante ma sono buoni ugualmente! 😉

cannoli siciliani

Condividi la ricetta:





Categorie: , , , ,

Ricette Correlate:


Commenti

5 risposte a “Cannoli siciliani”

  1. Avatar Domenica
    Domenica

    Che spettacolo! Bellissimi e sicuramente buonissimi!

  2. Avatar Domenica
    Domenica

    5 stars
    Domani li provo!

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      fammi sapere!

  3. uso da sempre una ricetta presa da un antico libro siciliano nella quale non viene usato l uovo.
    risultano friabili e croccanti

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Sì Anna, esistono diverse ricette, tutte apprezzabili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota la ricetta