Frittella siciliana

    • Preparaz.
    • Minuti
    • Cottura
    • Minuti
    • Porzioni
    • 4-6
    • Costo
    • Basso
    • Difficoltà
    • Bassa

La frittella siciliana è un contorno siciliano tipico della stagione primaverile preparato con carciofi, fave e piselli.

Un piatto molto simile alla vignarola romana ma con delle differenze tipicamente regionali.

Nella frittella siciliana, infatti, invece della lattuga si aggiunge il finocchietto selvatico e poi si completa il piatto con zucchero e aceto.

Approfittate di questo periodo per preparare la frittedda siciliana, un piatto sano e genuino ma anche tanto buono!


Ecco come preparare la frittella siciliana, un contorno di stagione semplice, sano e buonissimo.

Come fare la frittella siciliana

Pulite i carciofi e tagliateli a fettine non troppo sottili.

Mettete i carciofi in acqua e limone per non farli annerire.

In una padella o casseruola dal fondo largo versate un giro abbondante d’olio e aggiungete la cipolla affettata e uno spicchio d’aglio.

Lasciate soffriggere la cipolla a fiamma bassa e quando appassisce aggiungete i carciofi.

Mescolate e lasciate soffriggere per un paio di minuti.

soffriggere cipolla e aggiungere carciofi

Aggiungete anche le fave e i piselli.

aggiungere fave e piselli

Mescolate e soffriggete per un paio di minuti.

Se volete, potete aggiungere qualche filo di finocchietto selvatico precedentemente lessato in acqua.

aggiungere finocchietto

Salate e aggiungete dell’acqua calda (se ce l’avete quella del finocchietto) fino quasi a ricoprire gli ingredienti.

Coprite e lasciate cuocere fino a quando tutti gli ingredienti saranno cotti.

aggiungere acqua

A questo punto, togliete il coperchio e aggiustate di sale.

Alzate la fiamma e aggiungete l’aceto nel quale avrete fatto sciogliere lo zucchero e mescolate.

aggiungere aceto e zucchero

Lasciate insaporire tutto per un paio di minuti a fiamma vivace in maniera tale da far restringere il liquido di cottura.

Se volete potete anche aggiungere del trito di menta, timo e origano per insaporire ulteriormente.

Alla fine della cottura la frittella non deve risultare né troppo asciutta né troppo liquida.

Lasciate riposare un paio d’ore prima di servirla.

La vostra frittella siciliana è pronta e, conservata in frigo, si mantiene bene per 2-3 giorni.

frittella siciliana

Ti è piaciuta la ricetta? Condividila…



Ricette Correlate

Minestra di carciofi fave e piselli

La minestra di carciofi fave e piselli è la minestra perfet...

  • Porzioni : 4
  • Tempo di Cottura : 30 Min
pasta e broccoli alla siciliana

Pasta e broccoli alla siciliana

La pasta e broccoli alla siciliana è una versione un poR...

  • Porzioni : 4
  • Tempo di Cottura : 30 Min
caponata di carciofi

Caponata di carciofi

La caponata di carciofi è una vera e propria caponata ma co...

  • Porzioni : 2
  • Tempo di Cottura : 15 Min

Zuppa di fave carciofi e piselli

Questa zuppa di fave carciofi e piselli l’ho preparata p...

  • Porzioni : 2
  • Tempo di Cottura : 30 Min
zuppa di carciofi patate e finocchietto

Zuppa di carciofi al finocchietto

Questa zuppa di carciofi al finocchietto l’ho preparata ...

Minestra di carciofi patate e piselli

Oggi mi sembra proprio la giornata giusta per postarvi quest...

2 Risposte a Frittella siciliana

  1. gabriella salerno 19 Aprile 2012 alle 18:28 #

    complimenti!

  2. maria di bernardo 20 Febbraio 2013 alle 01:13 #

    propio buonissima ,mi ricordo quando ero piccola mia mamma la preparava ,grazie

Rispondi a maria di bernardo Click here to cancel reply.