Calzoni fritti

Oggi prepariamo i calzoni fritti siciliani, soffici calzoni ripieni di prosciutto e mozzarella fritti in olio bollente. L’impasto con cui vengono preparati i calzoni fritti è quello della Rosticceria siciliana, un impasto simile a quello della pizza al quale viene aggiunto il Burro (o lo Strutto), cosa che lo rende Morbidissimo! Con lo stesso impasto è possibile preparare Pizzette e Rollò con wurstel ma anche Ciambelle e altre preparazioni dolci. Ecco come fare passo passo.

calzoni fritti

Come vi ho già detto, l’impasto dei calzoni fritti è lo stesso di tutta la rosticceria, un impasto molto Facile da preparare e anche molto Versatile. Quanto al ripieno, quello classico è prosciutto e mozzarella ma visto che li fate in casa potete anche sbizzarrirvi e farli come più vi piacciono!

Potrebbero anche piacerti:

Procedimento

Come fare i calzoni fritti

Per preparare l’impasto per la rosticceria e lasciatelo lievitare fino al raddoppio. Trascorso questo tempo, versate l’impasto sulla spianatoia, lavoratelo con le mani e dividetelo in porzioni da 50 grammi. Date ad ogni pezzo di impasto una forma rotonda.

lavorare singole porzioni

Tagliate il panetto di mozzarella a fette spesse un dito e poi dividetelo a metà. Tamponate la mozzarella con la carta assorbente. Avvolgete la mozzarella in mezza fetta di prosciutto cotto.

preparare ripieno

Prendete una pallina e stendetela con il mattarello.

stendere impasto

Posizionate il ripieno al centro

farcire calzone

Chiudete i calzoni pressando i bordi. L’impasto della rosticceria è leggermente appiccicoso, motivo per cui non dovete usare farina durante questi passaggi.

chiudere calzone

Mettete il calzoni tra le mani e pressate leggermente per dargli una forma piatta.

pressare calzoni

Mettete i calzoni su un vassoio rivestito di carta forno. Copriteli e lasciateli lievitare per un’altra ora circa. Devono lievitare nuovamente.

seconda lievitazione

Friggere calzoni

I calzoni vanno fritti in abbondante olio, devono galleggiare. Scaldate l’olio a 180°.

Prendete delicatamente un calzone e pressate leggermente sui bordi. Questo perché durante la seconda lievitazione i liquidi del ripieno possono far scollare un po’ la chiusura. Adagiate il calzone nell’olio bollente. Quando il primo calzone ritorna a galla aggiungete il secondo. Non friggetene troppi insieme.

friggere calzoni

Durante la frittura non usate mai forchette perché potrebbero bucarsi. Quando i calzoni diventeranno dorati, scolateli su un piatto con la carta assorbente. Una volta pronti, lasciate intiepidire i calzoni prima di servirli.

I vostri calzoni fritti sono pronti da gustare!

calzoni fritti

Condividi la ricetta:





Categorie: , ,

Ricette Correlate:


Commenti

18 risposte a “Calzoni fritti”

  1. Avatar Alessandra
    Alessandra

    Sembravano buoni,ma alla fine erano dolci…. Non mi sono piaciuti…:(

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Ciao Alessandra, diciamo che questi calzoni preparati con l’impasto della pasta brioche sono “tendenti al dolce” ma non proprio dolci 😉

  2. io metto 20 g di zucchero in mezzo kg di farina 00, risultato ottimo, ma se dovete farcirli con ricotta e zucchero, i classici balò, allora attenetevi alla ricetta precedente.

  3. Avatar Salvatore Bonadonna
    Salvatore Bonadonna

    ricetta ottima! ormai tutti i miei amici vogliono preparati i calzoni….

    1. Avatar Veronica
      Veronica

      Ottimi, l’unica cosa la prossima volta metterò meno zucchero, per il resto ottimi, io li ho stesi a mano senza mattarello o altri mezzi e vi dirò son venuti più corposi e gustosi!

      1. Avatar Maria Bonaccorso
        Maria Bonaccorso

        Sì, anche io li allargo a mano ma molto non hanno manualità e quindi è giusto suggerire una facile alternativa 😉

  4. Avatar damiano

    ciao maria, volevo chiedere , se a richiesta puoi fare lo spitino siciliano? se lo fai lo pubblicalo.. .anche io sono palermitano voglio imparare a fare la rosticceria.. gtazie.

  5. Avatar damiano

    grazie

  6. Lo strutto va messo per forza?

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Se non vuoi usare lo strutto puoi usare il burro…

  7. Avatar Chiara
    Chiara

    Ciao,

    ho provato più volte ad utilizzare questo impasto (e altri trovati su internet) ma il mio problema è sempre lo stesso: non appena friggo i calzoni cominciano a gonfiarsi tantissimo e inevitabilmente si aprono e non dalla parte della chiusura.

    Quale potrebbe essere il problema?

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Ciao Chiara, forse quando allarghi l’impasto per farcire i calzoni assottigli troppo la parte centrale e magari lasci dell’aria all’interno… è l’unica cosa che mi viene in mente. Se ti succede di nuovo, fai una foto così cerchiamo di capire meglio 😉

  8. Avatar Rossella
    Rossella

    5 stars
    Avevo una ricetta per i calzoni fritti collaudata da anni, ma non era “tradizionale”, perciò ho voluto affidarmi a Maria, come sempre per i piatti tipici! Che dire? Sono venuti ECCEZIONALI! Marito e figli entusiasti a dire che dall’aspetto sembravano da rosticceria, di bontà MOOOOLTO più buoni! Le ricette della Bonaccorso sono sempre una garanzia! 😍

  9. Avatar Veronica aloisio
    Veronica aloisio

    5 stars
    Che dire da Siciliana non avevo dubbi che trovassi la ricetta uguale identica a quella dove vai a mangiarli di solito una vera bontà quando lo faccio i miei piccoli lo divorano x non parlare di mio marito. Anzi x dirvela tutta c’è l’impasto Pronto che sta lievitando fino alle 18 avoglia farli dormire pure fino alle 19 così Poi nn vediamo l’ora di mangiarli grazie ancora 😘

  10. Avatar Patricia
    Patricia

    Fatti ieri, sono andati a ruba, buonissimi, grazie

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Sulle ricette siciliane gioco in casa! 😉

  11. Avatar Marianna Marino
    Marianna Marino

    Impasto semplicemente fantastico…buonissimo facile da lavorare ..come rosticceria grz

    1. Avatar Maria Bonaccorso
      Maria Bonaccorso

      Grazie Marianna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota la ricetta