Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce

Frittella siciliana

    • Costo
    • Basso
    • Difficoltà
    • Bassa

La frittella siciliana è una ricetta siciliana a base di fave, piselli e carciofi. La frittella (o “frittedda”) è una ricetta semplice, buona e genuina che valorizza al meglio i prodotti di stagione! Proprio domenica scorsa, al programma “Che tempo che fa“” ho visto l’’intervista a Carlo Petrini, fondatore di Slow Food. Ribadiva l’importanza di scegliere attentamente i prodotti che compriamo, di mangiare genuino gustandoci i prodotti di stagione e che la vera bontà delle cose sta nella loro semplicità.? Tutto questo è utile al palato, alla salute e alla tasca!

Io sono perfettamente d’’accordo con lui! La frittella siciliana si basa proprio su questa logica: solo prodotti di stagione, e che prodotti! Certo per prepararla un po’’ di “dedizione” ci vuole, dal pulire i carciofi al togliere fave e piselli dai baccelli, però il risultato è troppo buono! Se posso darvi una dritta, adesso ci sono dei fruttivendoli “intelligentissimi” che vendono le fave e i piselli già staccati dai baccelli, pronti in vaschetta! Solo così sono riuscita a prepararla!


Come preparare la frittella siciliana

Pulite i carciofi dalle foglie esterne più dure, tagliate le punte e tagliateli a fettine sottili.
Metteteli in una ciotola con acqua e succo di limone.

Togliete fave e piselli dai baccelli ed eliminate il picciolo alle fave.

In una casseruola versate dell’’olio fino quasi a ricoprirne il fondo, aggiungete lo scalogno tagliato finemente e fate soffriggere per qualche minuto.

Mettete i carciofi nella casseruola e fateli saltare per un minuto nel soffritto.

Aggiungete le fave ed i piselli e mescolate il tutto.

Aggiustate di sale e versatevi un bicchiere di acqua calda.

Coprite con un coperchio, abbassate la fiamma e fate cucinare per 10/15 minuti.

Quando tutti gli ingredienti saranno cotti, alzate la fiamma, aggiungete l’aceto e lo zucchero e mescolate tutto. Lasciate che l’aceto evapori e spegnete la fiamma.

La vostra frittella siciliana è pronta e va mangiata tiepida o, ancora meglio, fredda.

Io ho aggiunto alla ricetta tradizionale un po’ di santoreggia, secondo me ci sta proprio bene!

Ti è piaciuta la ricetta? Condividila…



Ricette Correlate

  • Porzioni : 2
  • Tempo di Cottura : 15 Min
zuppa fave carciofi e piselli

Zuppa di fave carciofi e piselli

Questa zuppa di fave carciofi e piselli l’ho preparata p...

  • Porzioni : 4
  • Tempo di Cottura : 40 Min
carciofi col tappo d'uovo alla siciliana

Carciofi col tappo d’uovo alla siciliana

I carciofi col tappo d’uovo alla siciliana sono un pi...

  • Porzioni : 4
  • Tempo di Cottura : 15 Min
minestra di carciofi patate e piselli

Minestra di carciofi patate e piselli

Oggi mi sembra proprio la giornata giusta per postarvi quest...

Carciofi fritti al formaggio

La ricetta dei carciofi fritti al formaggio di oggi è una v...

Carciofi ripieni alla siciliana

La ricetta dei carciofi ripieni è una ricetta tipica sicil...

Frittata di carciofi

Ieri sera ho preparato la frittata di carciofi che mangeremo...

2 Risposte a Frittella siciliana

  1. gabriella salerno 19 aprile 2012 alle 18:28 #

    complimenti!

  2. maria di bernardo 20 febbraio 2013 alle 01:13 #

    propio buonissima ,mi ricordo quando ero piccola mia mamma la preparava ,grazie

Lascia un commento